M come parlare Male della Maternità

Mi è capitato ieri di concedermi, con il piccoletto accucciato in braccio, un breve articoletto in teoria satirico di Camila Raznovich su quanto poco sia dolce l’attesa, quei nove mesi di gravidanza fatti di nausee vomito abiti sgraziati e fisico da balenottera. ecco, credo che sia la moda di parlare male della gravidanza che non mi sta simpatica. specialmente se, seppur per motivi di aumentare la tiratura, chi lo fa hja avuto modo di gestirla come credeva, di lavorare davanti alle telecamere se era quello che voleva fare, di passare le ore fra trucchi e massaggi se la cosa piaceva e così via. cos dovrebbe dire di quei nove mesi di dolce attesa chi vive fra contratti precari che davanti alla nascita di un figlio non vengono rinnovati, chi alterna ecografie e controlli alla ricerca di una casetta in affitto a poco prezzo e mette la lista di nascita concentrata tutta su prodotti basic,. per non parlare di chi quei nove mesi li affronta da sola, anzi in due, con quella creaturina che cresce e qualcuno non ha voluto.

dolcissimissima attesa. E BASTA!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...