P come provare, provare, provare…

e alla fine ci si riesce. la citazione è dal mitico Non ci resta che piangere di Trosi e Benigni e noi ci abbiamo riprovato. Il naso gocciola meno, la tosse è meno spaventosa – soprattutto nei confronti delle altre mamme – e quindi stamattina nuovo tentativo nido. Passato direi con un tutto sommato onesto 7 +. Piccoletto che si avvia tranquillo, poi cerca di varcare il cancelletto del nido, poi piangiucchia, poi visto che l’asilo era decimato – già tutti ammalati, pare, un bel record, no? – genitori in giro non se ne vedevano, la suorina ha fatto un astuto ragionamento: visto che piange anche con te, puoi andare e lasciarlo piangere con  noi. Oserei dire Elementare Watson. Così, il resoconto alla nonna è stato: un po’ piange, un po’ gioca, poi magari ripiange e chiede della mamma, ma poi si ridistrae un pochino – non male,  venerdì scorso mi aveva detto che era stato a piangere tutto il tempo e non aveva voluto gioocare per niente. pare che abbia chiesto di “andare alla toilette” da solo – non male, allora non era così disperato. pare che abbia mangiucchiato e si sia goduto per la durata della mattinata una suorina tutta per sè – beh, è anche per questo che pago salata retta.

insomma, se stanotte non avrà incubi – che poi potrebbero anche dipendere dal fatto che si addormenta guardando toy story 2 con ZURC incattivito e violento – io mi sento anche ottimista – e nel frattempo ho uno splendido vestito in più 🙂

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...