A come ambizioni

quelle del babbo. che per il primo natale -ne ho già scritto – quando il piccoletto aveva tre mesi gli ha regalato la macchinina quasi vera della peg perego. un paio di settimane fa il babbo l’ha portata nella casa di montagna perchè avevamo visto che il piccoletto, alla ancora tenerissima età di due anni, aveva acquisito i cm necessati per arrivare con il piede a premere l’acceleratore e far muovere la macchinina. questa scoperta l’avevamo fatta quando la peg perego era ancora parcheggiata in una stanza in disuso e quindi la superificie percorribile era di circa 1 metro. ecco, pensare che perchè in quel frangente il piccoletto si era divertito la sua vocazione di pilota di kart si era già manifestata e potevamo iniziare ad iscriverlo alle prime gare di under tre era forse un po’ esagerato. anche perchè c’era il rischio della delusione. e così è stato quando al momento delle prime prove su strada si è verificato che: il piccoletto arriva al pedale dell’acceleratore ma a malapena e solo allungandosi tutto e stando un po’ storto alla lilli gruber. questa posizione vagamente innaturale fa sì che non possa concentrarsi troppo sul volante e guidare a dovere il suo fuoristrada. non solo, dopo poco si stanca. risultato: babbo delusino e piccoletto stressato. mah! come convincerlo a pensare che potrà comunque diventare un pilota modello, visto che gli mancano ancora 16 anni, 192 mesi, 5840 giorni prima solo di poter prendere la patente?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...