C come coinquilinanza

leggo da Repubblica il nuovo modo di cercare casa nell’ormai straabusata “era degli smartphone” e non posso fare a meno di ricordarmi la mia prima uscita da casa, la mia prima seconda casa, quella che ha dato il via ai traslochi e agli affitti – che spero comunque non siamo finiti.

correva l’anno..vabbé lasciamo perdere, diciamo i primi anni duemila e caviamocela così, e avevo deciso di andare a fare l’università a bologna. la facoltà di eco aveva deciso di accettarmi, anche se “ripescata” dalla graduatoria dei primi esclusi. erano i primi tempi che le news viaggiavano su internet, io non avevo pc nè tanto meno connessione a casa e l’ambasciatrice dei lieti eventi era mia mamma che li guardava sul web dall’ufficio.

insomma, fatto il concorso, esclusa poi ripescata, sempre insieme alla mamma prendo il trenino e vado a bologna. ecco che troviamo prima una casina in mezzo al niente, belli i colli, però…poi troviamo via ferrarese e quella che diventerà la mia casa per cinque anni meno uno passato a parigi.

allora c’era la selezione, da parte delle inquiline, e mi ricordo che arrivare al colloquio con mia mamma fece proprio una bella impressione. chissà cosa direi oggi in chat per guadagnarmi quel posto letto un po’ vicino a ferrovia, aeroporto e zona fiere ma dove ho imparato a diventare un po’ più grande.

ok, basta amarcord!3

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...