S come sonno

che aveva oggi il piccoletto. il tempo di andarlo a prendere all’asilo e trovarlo sul triciclo, di farfugliare che a casina voleva provare la bicicletta, che è lì da natale e non ha riscosso un grande successo, anche perché hai voglia te di dire, pesa dieci volte quanto il triciclo in plastica e lo so che la userà fino a cinque anni e poi potrà passarla ai cuginetti e poi ai suoi figli e così generazione dopo generazione perché è una bicicletta da bambini ma con tutti i crismi e le caratteristiche delle bici da grandi etc ( si sente che il babbo è un appassionato di ciclismo, che è sempre meglio di un appassionato di calcio ma almeno il campionato è d’inverno che piove e fa freddo e soprattutto la domenica, mentre il giro e i tour rompono le balle proprio quando inizia la primavera)

insomma fatto sta che il piccoletto è crollato addormentato a metà strada fra asilo e casina, tanto che abbiamo dovuto chiedere l’intervento di babbo per portarlo in collo senza svegliarlo, poi in realtà si è svegliato, ma una volta seduticisi sul letto con piccoletto in braccio a me tempo tre minuti o anche meno e russava.

piccino, che amore!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...