P come parolacce

colpa nostra, perché a volte ci scappano. quando lui ci fa perdere la pazienza, quando il traffico ci fa perdere la pazienza, quando ci facciamo perdere la pazienza l’un l’altro. fatto sta che non si può dire che parolacce in casa non capitino.

il piccoletto, un metro e un centimetro, ma per la questura e per i posti dove pagano i bambini sopra il metro è 98 cm, dice le parolacce. ci fa le canzoncine – ieri a pranzo insieme a nonno, zii e amici del babbo ci ha deliziato con un canzoncina a base di porca putt… e porca migno.. – le dice a proposito, per così dire, e a sproposito. e più gli si dice di non farlo e più lo fa.

come lo riporto ad essere quel biondino dolce ed educatissimo che diceva al cane “scusi, posso passare, per favore?”.

RIVOGLIO IL MIO PRINCIPINO

qualche consiglio sulla rete:

pianeta mamma, commento: ma io gli spiego sempre tutto, ma gli entra – forse da un orecchio – e gli esce dall’altro;

mammaepapa, commento: il piccoletto non arriva a tre anni, superprecoce?

nostrofiglio, commento: amore mio piccoletto, hai sempre l’attenzione della tua mamma, possiamo abbandonare il linguaggio da scaricatore di porto, s’il te plait?

Un pensiero su “P come parolacce

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...