G come goccia

non so se capita anche a voi, ma ci sono piccole cose che mi danno davvero noia e stavolta potrebbero essere la goccia, sì quella che fa traboccare il vaso..anche se fino a domenica e lunedì non credo che avrò tempo di farlo traboccare.

ad esempio la macchina lasciata in riserva, voglio dire io vado via per il finesettimana e prendo la macchina grande, insomma quella che funziona perchè l’altra dal nonno sulla costa semplicemente non ci arriva, metto benzina, vado, torno, ci risono. ti lascio la mia, con un quarto del serbatoio, perché stamattina che la sposto per il lavaggio devo trovarla in riserva che più riserva non si può? specialmente visto che lui nel percorso casa-lavoro trova tipo cinque benzinai e io me lo devo andare a cercare!

vabbé. e il piatto della cena appoggiato sul lavello anziche messo in lavastroviglie? e lo scolapiatti che aspetta da una settimana di essere riparato, anzi da due e nel frattempo quando uno lava bicchieri etc li deve appoggiare a prendere polvere sul lavello?

lo so, lo so benissimo che sono sciocchezze ma dopo mesi non ne posso più. vuoi andartene? abbi il coraggio delle tue azioni, dei tuoi piatti e della biancheria da lavare e prendi la porta. fatti la valigiotta e vai per la tua strada. e non inventare le scuse con i tuoi parenti che siamo troppo impegnati per andare a cena da loro, che non ci crederanno mai. e almeno andiamo da tuo zio a prendere le foto del terzo compleanno del piccoletto, prima di fare festa.

ps: stanotte ho sognato che mi meteva la mano sulla pancia e voleva sentire il piccolissimo. sì, lo ammetto un po’ ancora ci spero, ma sono sempre più esasperata.

detto questo, una immagine per guardare con ottimismo la giornata, nonostante tutto.

immagine tratta dal web – domani siamo qui 🙂

Annunci

3 pensieri su “G come goccia

  1. Ciao .. ti ho letta ieri tutta di un fiato …si insomma non tutto …gli ultimi due tre mesi …e sono abbastanza senza parole …

    a volte si basta una goccia per far traboccare tutto …. ma solo perchè goccia a goccia il vaso è pieno!.

    Da tante tue frasi si capisce che tu ci speri ancora …e chi non lo farebbe? Speri che rinsavisca, che capisca, che faccia marcia indietro che cominci ad amare il piccolissimo nella tua pancia e che continui ad amare il piccolo ……. ma sinceramente da quello che scrivi ti dico che uno cosi’ o si ripiglia del tutto e cresce un po’ o mille volte sola …..scusa se mi sono intromessa ….

  2. Quando volere e potere non si incontrano……ad un certo punto….forse bisogna cambiare l’uno o l’altro…..
    La descrizione dei piatti sporchi nel lavello mi ricorda qualcosa,!!! Ci deve essere qualcosa che colpisce i neuroni maschili in certe circostanze…..rivedo tanti ma tanti atteggiamenti comuni!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...