N come navigare a vista

oggi vi tedio. lo ammetto. stasera aveva detto che forse rientrava a dormire. o forse no, ma più forse sì, perché domattina come ho già scritto entra presto al lavoro e quindi era obligato (?) a lasciare il buen retiro montanaro per questioni di forza maggiore. aveva chiarito che non sarebbe già tornato per restare, che la riflessione sicuramente non sarebbe durata così poco, che avrebbe avuto necessità di più tempo da stare da solo – almeno una settimana o dieci giorni – insomma sarebbe stato un passaggio non passaggio. qualcuna di voi mi aveva suggerito di dirgli di non farlo, ma io mi sono limitata a rispondere alla sua mail di martedì mattina su come era andato il piccoletto all’asilo a tempo pieno e niente più.

ora sono un po’ in crisi. perchè comunque queste due notti e tre giorni un po’ di sicurezza me la sono guadagnata, intendo un minimo di stabilità. diciamo che mettere a letto il piccoletto, dare le mandate alla porta e andare a letto anche io sapendo che in nottata/mattinata presto niente sarebbe cambiato, intendiamoci, né in bene nè in male, mi rassicurava nella scorza che sto tentando di ricostruirmi.

ecco, ora, anche se ci manca ancora la cena, anzi l’aperitivo con le amiche, e mettere a letto il piccoletto etc, insomma un po’ di ansia comincia a salire. perché non so se riuscirò ad ignorarlo, a fare finta di niente, a non chiedergli quanto gli siamo mancati, quanto ha riflettuto, se e quando tornerà, cosa pensa di fare. a distanza è più facile, nella stessa casa non so cosa succederà. allora spero che non torni, se non definitvamente, perché mi ci vedo già a cercare di capire se ha riportato qualcosa indietro o invece sbaracca qualcosa in più, perchè in questi tre giorni anche io sono stata invisibile per lui e anche il piccoletto e ho paura che questo non lo abbia sconvolto, anzi che la libertà gli sia piaciuta. che venga a dirmi, a muso duro, che è finita. e anche se lo so che ci sta, che è meglio così, che in fondo fingere non ha senso, mi sono già abituata a questo limbo che non ho voglia di nuovi confronti, di nuovo astio, di nuove tensioni…

immagine tratta dal web

domattina vi saprò dire…anche se lo so che la fine giornata in ufficio è sempre il momento più down – tre giorni insegnano. fuori è buio, io sono stanca, ho la crisi di astinenza da oltre nove ore senza il mio piccoletto..insomma poi passa.
..speriamo..

3 pensieri su “N come navigare a vista

  1. Si passerà pure ma credo che questo stare in bilico non sia sano per te . PEr lui a questo punto credo sia “comodo” ma a sto punto o dentro o fuori ..non puoi stare sospesa tu e il piccoletto nell’attesa del suo ritorno ogni tanto perchè forse gli mancate o forse deve lavorare presto …. mi auguro che vada tutto bene e tu sia comunque serena …

  2. oddio che ansia….io non so al posto tuo cosa farei…
    ma credo proprio che gli romperei le balle per capire…per capirci qualcosa….per conoscere il futuro…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...